Home - chi sono - come la penso - prenota consulto - richiesta informazioni - come opero - cv - costi

Psicologo Psicoterapeuta Roma

psicologo-roma  Dr. Vittorio Mendicino          psicplogo_youtube

Video su chi sono


(Metro A,Tuscolana, Porta Furba,Cinecittà) Mappa
Via Marco Decumio,15 Roma Tel.06 768080 - 3495760842 -3402907313

servizidove sono  - consulti   - durata della psicoterapia - psicologo di coppia

Psicologia dei Disturbi del Carattere

I disturbi del carattere sono in realtà una variazione quantitativa dei modi di fare e di essere che - episodicamente in alcune situazioni e in una certa misura – possono essere  presenti in tutti noi. Tali   disturbi meritano attenzione , assumono significato psicopatologico solo nei casi in cui questa variazione diventa eccessiva e invasiva, da creare danno significativo alla persona stessa o a quelle che vengono in contatto con essa.
Spiegazione del carattere
Premesso che il carattere viene spiegato con diverse modalità: “spiegazione organicista,biochimicha,psicologica, psicoanalitica,astrologiche,fisiognomicha”.  Noi qui  riportiamo solo alcune brevi considerazioni che riteniamo più convincenti.
La psicoanalisi considera il carattere come il risultato adattativo dell’individuo (col suo temperamento naturale) al suo ambiente (culturale), considera il carattere altresì come la forma espressiva dei meccanismi di difesa dell’Io. Vede le determinanti dei disturbi del carattere in  difettose specifiche esperienze vissute durante le  sensibili  fasi evolutive, concettualizzate  come fase orale, fase anale, fase genitale. Quali poi determinanti di un  carattere orale, un carattere anale, un carattere genitale. Questi concetti oggi vengono impiegati meno, ma mantengono sempre viva una grande capacità espressiva ed esplicativa sulla dinamica del "forma mentale"
Carl Gustav Jung, a proposito del carattere in "Tipi Psicologici" (1921), dice che introversione ed estroversione sono atteggiamenti presenti in ogni individuo in gradi diversi. Gli introversi traggono le loro motivazioni soprattutto dall'interno, da fattori soggettivi, mentre gli estroversi trovano le loro motivazioni dal di fuori, cioè da fattori esterni.
Wilhelm Reich , psicoanalista austriaco allievo di Freud, nel suo lavoro ancora attuale “Analisi del Carattere” dice che i diversi tratti del carattere si accordano e formano un'unica difesa contro le emozioni pericolose, o vissute come tali. Quindi, anche un intervento psicoterapeutico viene vissuto come una minaccia, al quale il carattere oppone resistenza. L'insieme di queste resistenze, o difese, furono definite da Reich, 'corazza caratteriale'.
Secondo Reich, i diversi tratti del carattere si accordano e formano un'unica difesa contro le emozioni pericolose, o vissute come tali. Quindi, anche un intervento psicoterapeutico viene vissuto come una minaccia, al quale il carattere oppone resistenza. L'insieme di queste resistenze, o difese, furono definite da Reich, 'corazza caratteriale'.
Edward Glover nel 1925 definì il carattere come "un insieme di reazioni comportamentali organizzate" basate su un equilibrio stabile fra le pulsioni istintuali e le richieste della realtà. L'esito dello sviluppo del carattere è un modello di adattamento alla realtà,normale o patologico.
Nel senso comune le categorie del carattere vengono declinate in:
collerico,melanconico,flemmatico,artistico,chiuso,solare,introverso,estroverso,maniaco,
ossessivo,diabolico,donnaiolo,arrivista,
falso,effeminato,mascolina...
Il carattere viene spiegato in mille modi , ma la spiegazione psicoanalitica del carattere in : anale, genitale ed orale, paga sempre bene

Segnala link interrotto -privacy - segreteria telefonica - copyrait - indirizzo psicologo clinico - titolare del sito - Il fumo nuoce alla salute e alla libertà personale .